Logo Regione Autonoma della Sardegna
STATISTICHE DELLA REGIONE SARDEGNA

Il Sistan

 
Sistan
Il Sistema statistico nazionale è stato istituito con il Decreto legislativo 6 settembre 1989, n. 322 che detta i principi e i criteri direttivi per la riforma della statistica pubblica. Il Sistan è un sistema a rete di soggetti pubblici e privati, ramificato su tutto il territorio nazionale.

    Composizione
Il Sistan è formato dall'Istituto nazionale di statistica (Istat), gli enti e organismi pubblici d'informazione statistica, gli uffici di statistica delle amministrazioni dello Stato e di altri enti pubblici, degli uffici territoriali del Governo, delle Regioni e Province autonome, delle Province, delle Camere di commercio, dei Comuni singoli o associati, e gli uffici di statistica di altre istituzioni pubbliche e private che svolgono funzioni di interesse pubblico svolgendo la propria attività nel rispetto dei principi d'imparzialità e completezza dell'informazione statistica. Attualmente fanno parte del Sistan 3.369 uffici di statistica (dato aggiornato al 31 dicembre 2017) tra uffici dislocati all'interno di istituzioni pubbliche e, in misura più ridotta, privati. L'adesione al Sistan si differenzia notevolmente sulla base della tipologia istituzionale. Gli uffici di statistica sono presenti in tutte le Regioni e Province autonome e nelle Città metropolitane; la copertura è pressoché totale per Ministeri, Prefetture, Camere di commercio e principali Enti pubblici centrali.

    Missione
Il Sistan ha l'obiettivo primario di fornire al Paese e agli organismi internazionali l'informazione statistica ufficiale: la produzione statistica contenuta nel Programma Statistico Nazionale, nei Programmi Statistici Regionali e, in generale, quella prodotta dagli enti e uffici del Sistema statistico nazionale. Esso nasce con l’intenzione di potenziare l'attività statistica nazionale attraverso il coordinamento tecnico-organizzativo fra i produttori di informazione statistica. Tramite il Sistan si vuole realizzare l'unità di indirizzo, l'omogeneità organizzativa e la razionalizzazione dei flussi informativi a livello centrale e locale. Esso opera al fine di garantire la disponibilità, l'accesso, la qualità e lo sviluppo dell’informazione statistica nazionale nel rispetto del Codice italiano delle statistiche ufficiali (direttiva Comstat n.10 del 2010) che stabilisce i requisiti di qualità e i meccanismi di controllo nei processi di produzione statistica.

    Programma Statistico Nazionale
Gli Uffici di Statistica delle Regioni, in quanto membri del Sistan, hanno il compito principale di dare attuazione alle determinazioni del Programma Statistico Nazionale (PSN), attraverso le attività di rilevazione, elaborazione, diffusione e archiviazione dei dati. Il PSN è lo strumento attraverso il quale vengono stabiliti gli obiettivi dell'attività statistica di interesse pubblico e gli strumenti (statistiche da indagine, statistiche da fonti amministrative organizzate, statistiche derivate o rielaborazioni, sistemi informativi statistici e studi progettuali) che uffici, enti e organismi del Sistan sono chiamati a realizzare per soddisfare il fabbisogno informativo del Paese. La programmazione, a triennio fisso, viene aggiornata annualmente.

    Cisis
Un elemento di razionalizzazione delle attività statistiche delle Regioni e delle Province autonome è costituito dal coordinamento che si realizza a livello nazionale tramite il Centro interregionale per i sistemi informatici, geografici e statistici (Cisis).
Il Cisis è l'organo tecnico della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome per tutto quanto attiene ai sistemi informatici, geografici e statistici ed è l'interlocutore interregionale per gli organi centrali dello Stato in materia di statistica e di sistemi informativi.
Si tratta di un'associazione tra le Regioni e le Province autonome costituita al fine di garantire un efficace coordinamento degli strumenti informativi e dell'informazione statistica, nonché per assicurare il miglior raccordo tra le Regioni, lo Stato e gli Enti locali.
Attraverso il Cisis, le Regioni e le Province autonome garantiscono un apporto unitario ai tavoli di confronto interistituzionale sulla programmazione statistica, partecipando con propri rappresentanti comuni al Comitato permanente paritetico Istat-Regioni, al Gruppo di lavoro permanente Istat, Regioni, Upi, Anci e Uncem e ai circoli di qualità per la predisposizione del PSN.